Orario di apertura

Lunedì 9 settembre termina l’orario estivo per la sezione di Arti visive (Piazzetta Morandi) che torna all’orario di apertura consueto 9-18.30

La sezione di Musica e Spettacolo (via Barberia) terminerà l’orario estivo il 13 settembre e dal 16 settembre aprirà col seguente nuovo orario:

Lunedì, martedì, mercoledì ore 9-18
Giovedì ore 9-17
Venerdì ore 9-16

Pensionamenti

Venerdì 5 luglio anche Marinella Menetti ha prestato il suo ultimo giorno di servizio effettivo in biblioteca. Vice-responsabile tecnico della Biblioteca del Dipartimento delle Arti, Marinella è stata da sempre prima responsabile della sezione di Musica e Spettacolo, tanto che la storia della biblioteca, si identifica con il suo mandato.

Protagonista della sua nascita come biblioteca dipartimentale autonoma alla fine degli anni ’80, Marinella ha curato e promosso negli anni, con grande dedizione e competenza, la crescita della biblioteca che è arrivata ad essere riconosciuta come una delle più importanti a livello nazionale per gli studi sulle arti performative e musicali in particolare.

A Marinella va il ringraziamento affettuoso e corale dei colleghi e degli utenti della biblioteca. La sua assenza, professionale e umana, costituisce una perdita difficilmente colmabile per la sezione di Musica e Spettacolo.

Il personale della sezione è ora di 4 unità.

Orario estivo

Sede di Santa Cristina (Arti visive): h. 9 – 14, dal 15 luglio al 6 settembre

Sede di via Barberia (Musica e Spettacolo): h. 10-16, dal 15 luglio al 13 settembre

Chiusura di entrambe le sedi dal 12 al 23 agosto

Pensionamenti

Venerdì 21 giugno è stato l’ultimo giorno di servizio della collega Angela Bergonzini. In questi anni Angela si è occupata in particolare dei servizi di front office e della catalogazione della nostra collezione di dischi in vinile.

Come nel caso della collega Angela Cappelli, pensionata un anno fa, non sembra prevista una sostituzione. Nell’imminenza di un ulteriore pensionamento, le risorse umane della biblioteca si vanno così assottigliando e i servizi erogati, in termini di quantità e di qualità, sono destinati a ridursi sensibilmente.

Ma non è solo per questo che la presenza di Angela, a cui vanno il nostro ringraziamento e i nostri auguri di una serena e felice pensione, ci mancherà particolarmente.